Funghi di bosco 😋

Funghi di bosco in padella 😋

I miei funghi di bosco in padella, una ricetta d’antica tradizione. I funghi si possono cucinare in svariati modi; cioè alla brace, al forno, fritti con o senza panatura, farciti, … sia come contorno che con la pasta … Ogni regione ha la sua tradizione, ogni famiglia ha la sua ricetta; ma una cosa è certa, … sono sempre buoni.

Io questa volta ho preparato i gallinacci fritti in padella con il pomodoro. 🍅

Dopo averli puliti con delicatezza, lavati ed asciugati ho tagliato i funghi più grandi ma ho lasciato interi quelli più piccoli. Poi li ho lessati in una pentola, coperti e senza aggiunta di acqua. Ma a fuoco lento e con uno spicchio d’aglio. Li ho lasciati in cottura per circa 15 – 20 minuti. Dopodiché ho eliminato l’acqua residua. Poi, in una padella capiente ho tagliato tre spicchi di aglio che ho imbiondito l’aglio in abbondante olio extravergine d’oliva. Ma ho aggiunto anche un peperoncino. Quindi ho versato i funghi nella padella e li ho soffritti leggermente a fuoco lento. Infine ho aggiunto alcuni pomodorini, e … una volta pronti … gnam gnam …

I miei funghi in padella 😋 😊 😉

Funghi di bosco

Funghi di bosco

I gallinacci o finferli sono funghi adatti ad accompagnare carni, ma anche per preparare gustosi risotti e primi piatti a base di pasta. Devono essere consumati freschissimi perché sono soggetti ad una rapida putrefazione, come del resto tutti i funghi. La putrefazione porta alla formazione di sostanze tossiche e pericolose per il nostro organismo.

I gallinacci sono funghi molto apprezzati e spesso vengono valutati anche superiori ai porcini; ma a differenza di questi ultimi, i gallinacci vanno consumati esclusivamente cotti. Il loro odore intenso e aromatico è molto gradevole ed è assente a crudo. Esso si sprigiona solo durante la cottura.

Crostini panati

Gufo bianco